The Century Squid

Episodio V

La nuova Squid giunge su un pianeta all’interno della Regione Sconosciuta, che comporta una navigazione difficile a causa di un forte campo magnetico che oscura i sensori.

Il pianeta è una ecumenopoli abbandonata da migliaia di anni e ormai ricoperta di folta vegetazione di color verde/bluastro, spessi rampicanti e strati di verde inviolati, a protezione di un complesso sistema cittadino. Il pianeta è inoltre terreno di caccia di creature fameliche e pericolose.

L’Impero è giunto anch’esso sul pianeta con un piccolo contingente alla ricerca di qualcosa di sconosciuto e probabilmente letale ma l’equipaggio della Squid e il gruppo ribelle capeggiato da Galekk Marr ignora la posizione.

Una volta posizionato il campo base, durante alcune perlustrazioni il gruppo si accorge che una razza senziente vive sul pianeta: piccoli umanoidi dalla pelle arancione che parlano una lingua sconosciuta e si mostrano timorosi e curiosi nei confronti dei nuovi arrivati.
Preso contatto e guadagnata la loro fiducia con alcune quest/prove dal sapore tribale, gli alieni identificati come Herut acquistano fiducia per i ribelli.
Alcuni droni sonda stanno però setacciando il pianeta alla ricerca di qualcosa e a causa di un prematuro sabotaggio da parte dell’equipaggio della Squid, la posizione dei ribelli è rivelata alla forze imperiali che iniziano a marciare verso le coordinate del villaggio Herut.

Portati di corsa davanti al consiglio herut, il gruppo viene messo a conoscenza di un macchinario, sepolto nella giungla del pianeta, in grado di alterare gli equilibri massa/gravità delle stelle, mediante un amplificatore di Forza. Gli Herut svilupparono la tecnologia in tempi più civilizzati, per scopi pacifici, ma una guerra civile scoppiò e portò alla devastazione della loro civiltà mediante una bomba a biomassa. Il capo degli Herut, che si dimostra più civilizzato degli altri membri della razza ed edotto in merito alle vie della Forza. L’unico modo per evitare di far cadere l’arma nelle mani dell’Impero è per il capo compiere un sacrificio estremo.

Gli imperiali infine giungono al villaggio ma sono tenuti a bada dalle forze locali e ribelli con efficacia, fino all’arrivo di Zeldor che ingaggi un duello con Niss On. Quest’ultimo riesce ad avere la meglio fino a permettere agli Herut di compiere l’estremo sacrificio, giusto in tempo per abbandonare il sistema, ormai destinato alla distruzione, e mettersi in salvo.

Come promesso, i membri della Squid tornano ad avere una fedina penale ripulita, una nave con una nuova matricola e non presente nei registri imperiali e possono dedicarsi con maggiore dedizione da ora in poi ai propri affari, lasciandosi alle spalle ogni problema legato alla Guerra Civile Galattica che ormai è diventata molto calda in molti punti della Galassia.

Fino alla prossima avventura…

Comments

drpbrock drpbrock

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.